VALNES BEFFA KLAEBO A RUKA. SCARDONI LA MIGLIORE TRA GLI AZZURRI

0
149

Erik Valnes vince a sorpresa la prima prova Sprint della stagione davanti al più quotato connazionale Johannes Klaebo. Se al maschile il podio è tutto Norge, al femminile la Svezia fa la voce grassa con il trionfo di Linn Svahn davanti ad altre due connazionali. L’unico atleta azzurro in semifinale è Lucia Scardoni.

È stata una giornata di apertura ricca di sorprese quella che ha sancito a Ruka, in Finlandia, l’inizio ufficiale della Coppa del Mondo 2020/2021 per lo sci di fondo. Al maschile, tante delle attese della vigilia ruotavano attorno alla condizione di Federico Pellegrino che però non è riuscito a scavalcare l’ostacolo dei quarti di finale per 90 centesimi. Oltre a lui, l’unico altro azzurro in grado di raggiungere i quarti è stato Maicol Rastelli ultimo però nella sua batteria. Nonostante la mancanza degli azzurri, la finale è stata in grado di evitare il solito copione che vuole il fenomeno Johannes Klaebo davanti a tutti. Infatti, dopo una prima parte di gara condotta dal russo Bolshunov è il 24enne norvegese Erik Valnes il migliore alla distanza capace di resistere sul rettilineo finale proprio a Klaebo, secondo. Chiude il podio completamente a tinte norvegesi Emil Iversen.

Tripletta svedese al femminile

Meglio degli uomini hanno saputo fare le ragazze del Team Italia specialmente con Lucia Scardoni, l’unica in grado di raggiungere le semifinali. Ottimo anche il tempo delle qualificazioni di Greta Laurent (4° complessivo) che però non riesce a ripetersi nel turno successivo. Alla fine, la vittoria è affare svedese con tre atlete sui primi tre gradini del podio: Linn Svahn, Maja Dahlqvist e Jonna Sundling.