IL SOGNO MONDIALE DI FEDERICO. DOMANI IL CIAK

0
170

Il sogno mondiale di Federico Pellegrino. Domani il ciak

pellegrino facebook 1831368223971552408_o“Ci arrivo nel modo migliore. Ora tocca a me e, lavorando tutti al massimo, il risultato grosso ce lo possiamo andare a prendere”. Pronto per viversi il sogno mondiale. Federico è sereno. Di più. E’ tranquillo e consapevole di aver fatto tutto quello che c’era da fare per essere pronto a giocarsi la medaglia d’oro mondiale, quella della Sprint Skating che domani assegnerà i primi metalli ai Campionati del Mondo di Lahti.

“Sono qui con le buone sensazioni, cresciute di gara in gara durante la stagione di Coppa. Non ho vinto tanto, non sono stato quello dello scorso anno. In chiave mondiale, meglio: avrò meno pressioni e non sarò io l’uomo da battere. Sono arrivato ad una fase centrale e di maturità della mia carriera. Ho tanta voglia di gareggiare e di giocarmi le mie carte sino in fondo. E’ il mondiale del ricambio generazionale: tutti i pretendenti alla medaglia sono classe 90, come me. E su tutti io ci ci metto i norvegesi – con Klaebo in testa – e i russi – con Ustiugov -. Io posso far parte di quel gruppo. Poi, attenzione anche ai finlandesi, che corrono in casa, e ai francesi”.

Ai mondiali di due anni fa, a Falun, Pellegrino si prese il quinto posto nella Sprint Classic e il bronzo con Dietmar Noeckler nella Team Sprint Skating. “Da allora ho affinato tanti piccoli particolari. Sono cresciuto e conto di poterlo fare ancora. Credo di essere appena sotto il mio limite. A Lahti, lo scorso anno, ho preso bene le misure a questa pista. Non è così dura ma non è da sottovalutare: la tattica, i giochi delle scie e i materiali saranno fondamentali. Il rettilineo finale è un po’ più lungo rispetto a quello dell’anno scorso e per me è una novità positiva perché potrò far valere il mio cambio di ritmo”.

A Lathi ci sono una cinquantina di giallo vestiti. Sono i tifosi del Fan Club. “Non vedo l’ora di sentirli chiassosi e di vederli colorati, là in mezzo al pubblico. A Lahti c’è un’atmosfera elettrizzante. Qui si respira pane e fondo. E’ tutto esaltante”. Ora tocca a lui.

Federico in carriera ha vinto il bronzo nella Sprint Skating dei Campionati del Mondo Juniores di Hinterzarten 2010; l’oro nella Sprint Classic dei Campionati del Mondo Under 23 di Liberec 2013; il bronzo nella Team Sprint Skating dei Campionati del Mondo di Falun 2015. In Coppa del Mondo vanta 9 vittorie individuali e 15 podi. Nel 2016 ha vinto la Coppa del Mondo Sprint e, ad ora, è in testa alla classifica Sprint 2016/2017.