Riparte la Coppa, in casa dei Diavoli

0
226
(Foto: http://instagram.com/fiscrosscountry).

Oslo e Drammen per la 50 km e la Sprint, primo appuntamento dell’ultima parte di stagione

 

Archiviata la trasferta mondiale con l’imbarazzante predominio norvegese, la Coppa del Mondo riparte proprio da casa dei Diavoli Rossi, da Oslo, dove è in programma la sola prova sui 50 km in tecnica libera, la mitica Holmenkollen, giusto come rivincita della Mass Start di Planica (sabato 11 alle 10.30 la gara maschile, domenica 12 alle 10.15 la prova femminile).

Non sarà al via Francesco De Fabiani, precauzionalmente fermo – come ha spiegato egli stesso – per rimettersi da un leggero stato febbrile. Al via, tutto il tifo tricolore è per Lorenzo Romano, unico azzurro in gara. Così come Francesca Franchi è la sola italiana nella Starting List del giorno successivo, prima Mass Start in versione rosa su questa distanza. L’ultimo podio italiano nella 50 km maschile di Oslo risale al 2010, con il secondo posto di Pietro Piller Cottrer,

Giusto una giornata di recupero e poi tutti di nuovo sulla neve, martedì 12, a Drammen, per la Sprint maschile e femminile in tecnica classica (qualifiche ore 11.30, finali ore 14.00). L’Italia porta al cancelletto di partenza tre uomini e una donna: Federico Pellegrino, Simone Mocellini, Alessandro Chiocchetti e Nicole Monsorno. A Drammen, gli annali registrano un unico piazzamento nelle prime tre posizioni per gli azzurri, con il terzo posto di Maicol Rastelli nel 2014.

Si va invece in Svezia, a Oerstersund, con la CdM di biathlon, penultimo appuntamento del calendario stagionale. Domani, giovedì 9 marzo, sono in programma le gare Individuali (uomini, 20 km; donne, 15 km); sabato 11, le Staffette (uomini, 4×7,5; donne, 4×6); e domenica 12, le Mass Start (uomini, 15 km; donne, 12,5 km).

Appuntamenti per i quali il direttore tecnico Klaus Hoellrigl ha scelto Samuela Comola, Lisa Vittozzi, Hannah Auchentaller, Dorothea Wierer e Rebecca Passler, tra le donne; e Didier Bionaz, Elia Zeni, Tommaso Giacomel, Daniele Cappellari e Patrick Braunhofer, tra gli uomini.