IBU Cup: in Val Ridanna splende la luce di Federica Sanfilippo

0
406
Il podio della Sprint: a sinistra, la tedesca Vanessa Hinz; al centro, vittoriosa, la nostra Federica Sanfilippo e, a destra, la francese Paula Botet (foto: Sportissimus).

L’atleta di casa conferma le buone sensazioni avute nelle prove mercoledì e vince la gara Sprint

Buona la prima, e che prima, per Federica Sanfilippo che, con una prestazione magistrale, nella prima giornata di gare dell’IBU Cup a Ridanna ha trionfato nella gara Sprint. L’atleta di Ridanna ha battuto davanti al suo pubblico la tedesca Vanessa Hinz (+9”5), bronzo alle Olimpiadi di Pechino, e la francese Paula Botet (+11”7).

Già nelle prove ufficiali di mercoledì Sanfilippo aveva registrato buone sensazioni e si era augurata di fare bene. «Mi rallegro sempre di più. Qui a Ridanna ho già preso parte ad alcune IBU Cup, ma non sono mai stata nelle posizioni di testa. Un buon piazzamento sarebbe splendido», aveva ammesso. Bene, Federica ce l’ha fatta: piazzamento migliore non avrebbe potuto esserci.

La grinta di Federica Sanfilippo, in azione durante la Sprint in Val Ridanna (foto: Deubert/IBU).

La sua gara è stata appena sporcata da un errore al tiro a terra, che comunque Sanfilippo ha recuperato con una cavalcata impetuosa sugli sci. «Ho fatto un errore, ma mi sono concentrata soltanto sul mio lavoro. Prima di tutto volevo dimostrare a me stessa di farcela ancora. Sono molto contenta di aver vinto qui, dove c’è il mio Sci Club, davanti ai miei genitori e ai miei amici. È un segnale per il fine settimana, ma nella pursuit si gareggia con la testa. Vediamo se va di nuovo così bene».

Un errore al poligono a terra non ha compromesso la gara di Sanfilippo (foto: Sportissimus).

E ora, occhi puntati sulla Pursuit

Nella Pursuit Federica partirà con un vantaggio di quasi 10 secondi. Alla gara di sabato si sono qualificate anche le altre biathlete italiane: Michela Carrara (20a), Eleonora Fauner (22a), Martina Trabucchi (26a), Sara Scattolo (35a) e Beatrice Trabucchi (47a) torneranno a mettersi alla prova nel centro del biathlon questo fine settimana.

Buone notizie anche per la rappresentanza azzurra maschile: tutti gli azzurri in gara si sono qualificati alla pursuit di sabato. Saranno al via Elia Zeni (16°), Iacopo Leonesi (30°), Cedric Christille (34°), Nicola Romanin (36°) e Michele Molinari (44°).

La gara maschile avrà inizio alle ore 10.30, quella femminile alle 13.00.