DE FABIANI E DEBERTOLIS MATTATORI AL TROFEO SPORTFUL

0
201
Il podio maschile
Il podio maschile
Il podio maschile

Che podio al trofeo Sportful: arrivo in solitaria per Francesco De Fabiani sul Croce d’Aune, a seguire il vincitore dello scorso anno Sergio Bonaldi e poi un graditissimo terzo posto dell’inossidabile Giorgio Di Centa. Esercito e Carabinieri occupano i gradini importanti del podio, per una 37^ Edizione della Gara Internazionale di Skiroll, che anche quest’anno è stata accompagnata da buone condizione meteo che hanno consentito agli oltre 300 atleti di esprimersi al meglio sui tornanti che portano da Pedavena al Passo di Croce d’aude. Per Francesco De Fabiani, un’ottima prestazione sotto gli occhi di Giuseppe Chenetti, Responsabile Tecnico della Nazionale Italiana. La sua progressione è stata fatale per tutti gli altri concorrenti. In testa dall’inizio, ha dato un ritmo alla gara che ha fatto da subito selezione. Sono riusciti a contenere il distacco Bonaldi e Di Centa, mentre giù dal podio Federico Pellegrino, Roland Clara, Dietmar Noeckler ed un ottimo Alessandro Pittin.

Una fase della prova femminile
Una fase della prova femminile

Fra le donne ha coronato con una gara maiuscola un periodo di forma invidiabile Ilaria Debertolis che dopo l’argento mondiale della Val di Fiemme conquista qui la sua prima vittoria alla Gara Internazionale Sportful. Ma Ilaria ha avuto vita dura sul gruppo d’inseguitori capitanato da Virginia De Martin e Lucia Scardoni classificatesi nell’ordine, a seguire Sturz e Agreiter, con l’inserimento di una sempre verde Valentina Shevcenko. Nell’insieme le ragazze azzurre hanno dimostrato che la squadra femminile ha un ottimo livello di condizione e questo fa ben sperare per le vere gare sulla neve che le attendono quest’inverno.

Bilancio quindi positivo anche per questa 37^ Edizione del Trofeo Sportful diventato un appuntamento fisso nel calendario di preparazione di tanti atleti e Nazionali. Hanno infatti solcato i tornanti del Croce d’Aune, gli atleti spagnoli, andorrani e la fortissima rappresentativa ucraina. Non sono poi mancati tutti i corpi militari che hanno raccolto un buon bottino di medaglie e piazzamenti, dalle Fiamme Oro, al Centro Sportfivo dell’Esercito, dalla Forestale alle Fiamme Gialle, per concludere con i Carabinieri. Insomma, è stata un’edizione che ha messo in evidenza un ottimo livello di preparazione degli atleti azzurri che non mancheranno di dare soddisfazioni nella stagione ormai alle porte. Nei prossimi mesi, ne vedremo delle belle.