Così la Val di Fiemme attende il Tour de Ski

0
347

Scorre veloce il countdown per la tappa finale del 17° Tour de Ski, in programma dal 6 all’8 gennaio in Val di Fiemme. A un mese dall’evento, gli organizzatori – definito ormai il programma delle gare – stanno mettendo a punto “le rifiniture”, in modo da avere da una parte un tracciato tecnico di assoluto valore e, dall’altra, la certezza di assicurare uno spettacolo davvero coinvolgente a tutti gli appassionati.

Si incomincia venerdì 6 con una novità: la Sprint di 1,2 km in tecnica classica, prova sempre molto scenica e combattuta, torna allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero. Qualifiche alle 10.00 e Finali alle 12.30. Il giorno dopo, sabato 7, la location ospiterà la Mass Start di 15 km, stessa distanza per donne e uomini. Le ragazze partono alle 11.45, i maschi alle 13.30.

A concludere l’appuntamento in Val di Fiemme (e l’intero Tour de Ski), il gran finale in programma domenica 8 gennaio, con la Mass Start in salita a tecnica libera. La Final Climb sale all’Alpe del Cermis lungo i ripidi pendii della pista di sci alpino Olimpia III. Sono 10 km di fatica sia per le donne, che partono alle 11.00, sia per gli uomini, con il “via” alle 12.45.

La mappa dello Stadio del Fondo e i suoi accessi.

E poi, oltre alle gare…

A corollario delle gare, il Comitato organizzatore ha predisposto una serie di eventi per gli spettatori presenti, all’insegna dello sport e dell’intrattenimento. Sabato 7 gennaio, alle 10.00, prima della partenza della gara femminile, si disputa la Coop Mini World Cup, una gimkana per baby e cuccioli dove la parola d’ordine è “divertimento”.

Per i più temerari, invece, l’appuntamento con la neve è fissato per il giorno dopo, domenica 8, quando possono partecipare alla Rampa con i Campioni, gara promozionale Open, riservata agli amatori che intendono cimentarsi nella scalata all’Alpe Cermis.

Spazio anche al folklore, con la Winterfest by Forst di sabato sera al Fiemme Party Tent, inondato dalle note folk del gruppo fiamazo Fleimstaler, da cui lasciarsi trascinare in danze e balli.

E spazio pure ai piaceri della gola, con il Tour del Gusto che permette di assaporare i piatti della tradizione trentina, spaziando dal dolce al salato, con diverse postazioni allestite lungo la salita del Cermis.