Ultimo atto: la Team Sprint tricolore incorona De Fabiani con Gabrielli e Hutter con Sanfilippo

0
42740
I quattro vincitori della Team Sprint (Foto: www.newspower.it).

Termina in gloria tricolore la stagione di Francesco De Fabiani e Giacomo Gabrielli e di Sara Hutter e Federica Sanfilippo, che oggi a Dobbiaco, nella giornata conclusiva dei Campionati italiani, si sono aggiudicati il titolo nella Team Sprint, prova che ha sostituito le gare sulla distanza, impedite dalle condizioni orami compromesse della neve.

La coppia De Fabiani/Gabrielli ha battuto il duo Simone Daprà con Mauro Belmetti, secondi davanti a Michael Hellweger e Riccardo Bernardi, che salgono sul gradino più basso del podio. Giornata sfortunata invece per Federico Pellegrino e il compagno Giovanni Ticcò, tra i favoriti alla vigilia, ma costretti a rinunciare alla gara per via di un improvviso un malanno di quest’ultimo.

La gara è stata abbastanza controllata fintanto che De Fabiani, argento mondiale a Planica, ha allungato nella sua ultima frazione, riuscendo a porre un certo distacco tra sé e gli avversari, che gli ha consentito di consegnare il testimone con 10/15 metri di vantaggio al compagno Gabrielli. Il quale, da par suo, non ha avuto problemi ad amministrare in modo perfetto il vantaggio.

«Il mio obiettivo era proprio consegnare un po’ di vantaggio a Giacomo, così da essere fuori da tutti i contatti che in una gara di questo tipo ci sono sempre», ha confermato De Fabiani, analizzando la gara. «Con una neve così veloce era difficile fare selezione e, al primo cambio, abbiamo avuto delle difficoltà essendo quindici coppie tutte insieme. Devo dire che Jack ha corso molto bene, amministrando il vantaggio. Siamo contenti per noi e per il Centro Sportivo Esercito».

Con la medaglia d’oro odierna Gabrielli conclude un appuntamento tricolore di grande soddisfazione, che lo ha visto già a podio nella Staffetta mista (terzo) e nella Sprint (secondo). Secondo oro, invece, per De Fabiani, che si era già aggiudicato la prova Individuale.

Francesco De Fabiani all’attacco (Foto: www.newspower.it).

Tra le donne, Sara Hutter e Federica Sanfilippo hanno avuto la meglio su Laura Colombo e Federica Cassol, seconde, e su Francesca Franchi e Nicole Monsorno, in terza piazza.

Gara molto accesa, quella femminile, con cinque squadre che sono arrivare all’ultimo cambio insieme e con Sanfilippo– fresca della medaglia d’oro di ieri nella Sprint – lestissima a sfruttare la discesa per imboccare il brevissimo rettilineo davanti a tutte.

«Ognuna cerca di fare il suo, c’erano molte squadre competitive e devi cercare di fare la tua gara», ha raccontato in premiazione Federica Sanfilippo. «Sono contenta di essere riuscita a portare a casa il titolo per le Fiamme Oro e di essermi trovata così bene con Sara. L’armonia è importante in questo format, molto difficile ed equilibrato. Eravamo tra le favorite ma alla fine c’erano 4/5 squadre che avrebbero potuto vincere la gara».

Federica Sanfilippo felice al traguardo (Foto: www.newspower.it).

Nei Giovani, Aksel Artusi e Martino Carollo si sono dati battaglia fino all’ultimo metro per conquistare la vittoria. Alla fine, è stato il fondista piemontese a regalare il successo al Comitato Alpi Occidentali A e al compagno di squadra Davide Ghio. Seconda posizione, quindi, per Teo Galli e Aksel Artusi del Comitato Alpi Centrali A, mentre le Alpi Centrali C di Federico Pozzi e Gabriele Matli che sono andate a completare il podio.

Tra le donne ad imporsi è stata la squadra del Comitato Alpi Centrali A formata da Manuela Salvadori e Lucia Isonni, che ha tagliato il traguardo per prima davanti a Marie Schwitzer e Ylvie Folie del Comitato Alto Adige A, che a loro volta hanno preceduto la formazione della Valle d’Aosta, terza con Nadine Laurent e Virginia Cena.