LIVIGNO? PRONTI VIA!

0
1060

Fine ottobre, ed è già aperta la stagione 2023/2024 dello sci di fondo a Livigno, che grazie al suo microclima unico e alla pratica dello snowfarming riesce a mettere un anello a disposizione dei grandi campioni e degli amatori. Un vero e proprio prodigio della scienza e della tecnologia: la prassi prevede la raccolta, tra marzo e aprile, di un’importante quantità di neve, che viene poi stoccata nella piana centrale del paese, dove costituirà il cuore della pista del fondo.  Qui, la massa di neve viene coperta da uno strato in lana di legno e da teli geotermici in grado di proteggerla dalle temperature e dal sole estivo, limitandone la fusione nel rispetto delle risorse naturali.

Così facendo, la neve rimane a riposo per i mesi estivi ed è perfettamente utilizzabile negli appuntamenti di agosto, la Gara delle Contrade e la 1kShot, e per la realizzazione dell’anello di ottobre, contribuendo sensibilmente all’offerta della località nei confronti degli atleti e dei tanti appassionati della disciplina. Una grande attenzione al tema della sostenibilità ambientale e alla promozione dello sport, per una località che da anni è diventata un punto di riferimento nella programmazione stagionale di innumerevoli atleti.

Inverno, estate e anche autunno: nello sport non esiste la bassa stagione, e quando si prepara l’assalto ad importanti obiettivi stagionali, nulla può essere lasciato al caso. Livigno mette a disposizione dei migliori talenti d’Europa e del Mondo strutture e tecnologie all’avanguardia per l’allenamento di ogni disciplina sportiva, un Centro di Preparazione Olimpica e i benefici dell’altitude training, grazie ai suoi 1816 metri di altitudine e ad un posizionamento geografico unico nel suo genere. Per questo, oltre che per il proverbiale calore della comunità locale, sono centinaia gli atleti, le squadre e le federazioni che scelgono il Piccolo Tibet, in diversi momenti dell’anno, come luogo ideale per la propria preparazione. Ultimi, in ordine di tempo, i protagonisti della nazionale svedese di sci di fondo, sia in campo maschile che in campo femminile, guidati da William Poromaa, Iivo Niskanen, Emma Riborn e Linn Svahn.

L’apertura dell’anello del fondo in ottobre, che è già accessibile a tutti, certifica ancora una volta l’attenzione alla cura del dettaglio da parte di una località che, nel corso degli anni, ha costruito una reputazione di eccellenza agli occhi di tutta la comunità sportiva internazionale. La presenza di un atleta del calibro di Klaebo, grande habitué di Livigno in questo periodo dell’anno, è la testimonianza della qualità delle strutture e della neve, oltre che della capacità di tutta la comunità di accogliere con naturalezza e calore i grandi campioni dello sport mondiale. “Anche quest’anno, in questo periodo della stagione, ho scelto di trascorrere alcune settimane a Livigno. È una località dove mi trovo alla perfezione, dove è facile fare allenamento sugli skiroll, e dove tutto è molto funzionale per l’atleta. E devo anche dire che avere un anello di neve già ad ottobre è davvero un valore aggiunto. Livigno è il posto perfetto per fare altitude training, e sono sempre felice di tornare: mi sento pronto ad una grande stagione” queste le parole del campione norvegese.