Tanti auguri, neve

0
211

Oggi si festeggia il World Snow Day, la Giornata Mondiale della Neve. La celebrazione coinvolge 44 Paesi che organizzano in contemporanea 141 eventi. Anche l’Italia fa la sua parte

Oggi si celebra il World Snow Day, la Giornata Mondiale della Neve. Una ricorrenza voluta dalla Federazione Internazionale dello Sci e messa a calendario a partire dal 2012 nella terza domenica di gennaio di ogni anno.

Lo scopo dell’iniziativa è avvicinare le nuove generazioni alla neve in genere e alle sue discipline sportive, al fine di favorire il ricambio e ampliare la base dei praticanti, senza distinzione di attività. Per raggiungere questo obiettivo, FIS si avvale dell’aiuto di molti operatori di settore – tra cui società di impianti di risalita e funivie, scuole di sci e snowboard, sodalizi sportivi, associazioni nazionali di sci e snowboard, enti governativi e non – per organizzare e ospitare eventi e manifestazioni di promozione. A oggi, dodicesima edizione della ricorrenza, si sono svolti oltre 4.500 eventi su scala mondiale, che hanno coinvolto oltre due milioni e settecentomila partecipanti.

Per questa Giornata sono in programma 141 eventi ufficiali in 44 Paesi, riportati sul sito ufficiale dell’iniziativa. Si tratta, generalmente, di facilitazioni, come skipass gratuiti o scontati e noleggio attrezzatura o lezioni di avviamento gratuite per bambini e adulti. Ma anche di esperienze, come escursioni con le racchette da neve, gite su slitte trainate dai cavalli o tubing (discese sui gonfiabili). Spazio, ovviamente, anche allo sci di fondo, specialmente nei Paesi nordici.

Ci sono poi alcune interpretazioni simpatiche: in Messico (a Chachalacas) e in Perù (a Huacachina), ad esempio, dove manca la neve, la Giornata si celebra con lezioni di sandboarding. Mentre a Dubai si deve necessariamente fare tutto indoor, nel famoso Snow Centre Ski Dubai.

Così in Italia

L’Italia è presente con quattro comprensori. Ad Arabba, nel cuore delle Dolomiti, i più piccoli possono partecipare a sessioni di photoshooting con il pupazzo di neve; a Falcade – Passo San Pellegrino è di scena il freeride, con lezioni pensate per chi voglia avvicinarsi a questo modo di vivere la neve; a Folgaria vengono organizzate gare di slalom per bambini e adulti, animazione, calcio sulla neve su speciali campi da calcio gonfiabili, il tutto accompagnato da gadget e tè caldo; a Tarvisio, infine, tutti i bambini fino a dieci anni godono dello skipass gratuito.

Una veduta di Arabba. La località veneta partecipa al World Snow Day.

Un premio per il miglior evento

Quest’anno gli organizzatori del World Snow Day hanno istituito anche i World Snow Day Awards, per premiare gli eventi migliori. Quattro le categorie in cui si articolano i riconoscimenti, ciascuna con i propri requisiti: “Best World Snow Day” premia l’evento che ha registrato maggior partecipazione con un contributo di 10.000 franchi svizzeri; “Best Small World Snow Day”, si rivolge invece alle piccole località (2.000 CHF), che non possono competere con i grandi comprensori; “Most Creative World Snow Day”, premia la fantasia degli organizzatori con l’invio di una troupe per realizzare un video promozionale; e, infine, “Line Honors” conferisce 1.000 CHF alla prima località che registra il proprio World Snow Day Event.