‘MAGNUS’ RIIBER DOMINA LA COMBINATA DELLA VAL DI FIEMME

0
283

Dominio di Jarl Magnus Riiber in Val di Fiemme. Il fenomeno norvegese fa sua l’Individual Gundersen HS104/10 km in terra italica. Dietro di lui sul podio il finlandese con Ilkka Herola secondo e il tedesco Vinzenz Geiger terzo. Alessandro Pittin 14° in rimonta chiude a 1’23’’ da Riiber.

La solita grande prestazione di Jarl Magnus Riiber gli vale la prima vittoria del weekend della Val di Fiemme. Il norvegese è capace di saltare ben 106 metri, due in più rispetto alla misura del trampolino, e fare il vuoto dietro di lui dove il secondo posto dal giapponese Akito Watabe dista 40’’ da Riiber. Terzo dopo il salto è il tedesco Fabian Riessle è staccato di 50’’. Fin dall’inizio della gara la vera lotta è stata quella per il secondo e il terzo gradino del podio con ben 11 atleti racchiusi in 36”, tra cui l’austriaco Johannes Lamparter e il tedesco Vinzenz Geiger, secondo e terzo della classifica di Coppa del Mondo.

La sessione di fondo a Lago di Tesero

Come detto, Jarl Magnus Riiber non ha mai messo in dubbio la sua viuttoria partendo a razzo anche nella sessione con gli sci di fondo e riuscendo ad accumulare un vantaggio di 1’ sugli avversarigià nel primo giro. I restanti tre giri per il pluricampione di combinata nordica sono una vera e propria passeggiata, in cui può godersi gli splendidi scenari offerti dalla Val di Fiemme prima di tagliare il traguardo in solitaria. Un dominio incontrastato dal primo all’ultimo metro di questa Individual Gundersen HS104/10 km che lo proietta ancor più saldamente al primo posto in Coppa del Mondo. Lo spettacolo vero si è vissuto con la lotta per le altre posizioni del podio, con Ilkka Herola a conquistare il secondo posto grazie all’attacco in salita nel corso dell’ultimo giro con cui ha saputo staccare i propri compagni di viaggio recuperando dal 17° posto, onorando così il pettorale di “best skier”. Sul terzo gradino del podio ci è finito il tedesco Vinzenz Geiger dopo una buona rimonta dal 10° posto ottenuto nella prova di salto.

Pittin e gli altri azzurri

Grande rimonta sugli sci da fondo anche per Alessandro Pittin che ha concluso la sua prova in 14.a posizione a 1’23’’ da Riiber, nonché migliore degli italiani. Una prova di grande orgoglio per il finanziere friulano, che ha saputo recuperare più di 20 posizioni dopo una prova di salto che lo aveva relegato al 37° posto. Dietro di lui anche il carabiniere Raffaele Buzzi è stato artefice di un buon recupero passando da 41° nel salto a 24° finale a 2’08’’ dal leader. Più distanti gli altri azzurri con Samuel Costa 32° a 2’33’’, Aaron Kostner 46° a 4’27’’, il debuttante Domenico Mariotti 48° a 5’25’’ e Giulio Bezzi 49° a 7’16’’. Squalificato nella prova di salto l’altro debuttante Stefano Radovan per un’irregolarità alla sbarra di partenza.

Individual Gundersen NH/10 km maschile

1 RIIBER Jarl Magnus NOR 28:56.1

2 HEROLA Ilkka FIN +8.4

3 GEIGER Vinzenz GER +9.8

4 RIESSLE Fabian GER +10.8

5 FRENZEL Eric GER +11.2

6 GRAABAK Joergen NOR +11.8

7 LAMPARTER Johannes AUS +11.9

8 WATABE Akito JPN +14.9

9 GREIDERER Lukas AUT +17.5

10 OFTEBRO Jens Luraas NOR +46.2

 

14 PITTIN Alessandro +1:23.1

24 BUZZI Raffaele +2:08.8

32 COSTA Samuel +2:33.7

46 KOSTNER Aaron +4:27.7

48 MARIOTTI Domenico +5:25.3

49 BEZZI Giulio +7:16.5