Hannah Oerberg vince l’Individuale, ma Vittozzi (3ª) e Comola (4ª) fanno grande l’Italia

0
2780

Straordinaria Italia nell’Individuale femminile di Oberhof, valida per i Mondiali. Lisa Vittozzi, già protagonista dell’argento conquistato nella staffetta mista e successivamente quinta nella sprint prima di essere costretta a saltare l’Inseguimento a causa di un attacco febbrile, si è presa una meritata rivincita nel format più lungo del programma, conquistando la medaglia di bronzo in una gara dove ha lottato sino all’ultimo colpo al poligono per il metallo più pregiato.

Dopo diciannove tiri andati a segno, Lisa ha purtroppo mancato il colpo conclusivo, che l’ha retrocessa al terzo posto, un piazzamento più che meritato, staccata di 28” da Hannah Oerberg che ha vinto l’oro in 43’36″1 con un errore, davanti alla connazionale Linn Persson, a 10″3 senza errori. Per Vittozzi si tratta della sesta medaglia iridata della carriera fra prove individuali e gare a squadre.

La giornata della squadra diretta da Klaus Hoellrigl è resa grande anche dalla venticinquenne valdostana Samuela Comola, tesserata per il Centro Sportivo Esercito, che ha colto un fantastico quarto posto a 48″5 dalla vincitrice, con un clamoroso 20/20 al tiro, per quella che è la sua migliore prestazione in una gara individuale.

In corsa per una medaglia fino alla serie definitiva era pure Dorothea Wierer. La finanziera altoatesina, in lotta con Vittozzi per l’oro con un solo errore fino alla terza serie, purtroppo ha perduto concentrazione nella serie in piedi che concludeva il poligono, commettendo addirittura tre errori: alla fine il quindicesimo posto non le rende onore.

Positivo anche il ventiduesimo posto di Hannah Auchentaller con due errori, mentre Rebecca Passler è finita ventottesima con due errori.

Giovedì 16 febbraio il programma prevede la staffetta mista (Tommaso Giacomel e Lisa Vittozzi) con inizio alle ore 15.10. Sabato 18 febbraio spazio alle staffette, chiusura domenica 19 febbraio con le mass start.

(Fonte: Comunicato FISI)