Rimonta d’argento per Lisa, seconda dietro la tedesca Herrmann

0
322

Con una prestazione all’attacco, Vittozzi risale dal tredicesimo al secondo posto nell’Inseguimento di Anterselva. Vince la Denise Herrmann, terza Elvira Oeberg

Nuova grande prestazione di Lisa Vittozzi, che ad Anterselva, tappa di Coppa del Mondo, blinda un altro argento pesante. La campionessa di Sappada rimonda dalla tredicesima posizione e sale fino al secondo grandino del podio, dietro solo alla tedesca Denise Herrmann che ha vinto la prova dell’Inseguimento femminile in programma oggi. In terza posizione, a completare il podio, la svedese Elvira Oeberg.

Denise Herrmann ha completato la prova in 29’53”1 con due errori. Poligoni immacolati, invece, per Lisa Vittozzi, che ha condotto una gara in continua rimonta, scalando giro per giro una posizione dietro l’altra, con una quarta tornata in modalità turbo che le ha permesso di chiudere a + 11”, sei secondi meglio di Oeberg, penalizzata anche da due errori alla carabina.

«Non mi aspettavo una gara così perfetta, anche se stamattina mi sono svegliata e mi sono detta che avrei fatto quattro zeri», ha raccontato Vittozzi alla FISI. «Ho gestito bene la gara con la testa: non mi sentivo al meglio sugli sci, quindi ho lavorato al meglio al poligono, sapevo che avrei dovuto sparare bene. Al quarto giro sono uscita in seconda posizione, mi ha dato quella spinta decisiva per non mollare. Ero pochi secondi alle spalle della Herrmann ma sapevo che non l’avrei ripresa, ho pensato solamente a tenerla d’occhio a distanza per scandire il mio ritmo rispetto a chi mi inseguiva. L’anno scorso qui ero molto in difficoltà, ma non ho mai mollato e adesso la situazione è cambiata. So quanto lavoro c’è dietro questi risultati e quanto posso dare e ricevere».

Prova interlocutoria per Dorothea Wierer, in grande spolvero nella rima metà di gara, con zero errori e davanti fino alla prima sessione di tiro in piedi. Qui un primo sbaglio ne rallenta la corsa e altri due errori nel quarto poligono la costringono a un inseguimento che la colloca al settimo posto a + 42”2.

In zona punti anche Rebecca Passler, 28ª con due errori a 2’42”0, mentre Hannah Auchentaller è 33ª, a 3’09”, e Samuela Comola 40ª a 3’33”.