NOVITÀ PER GLI “SCALATORI” PRESENTI ALLA VASALOPPET

0
154

I  checkpoints Climb, ovvero i punti Visma Ski Classics per gli scalatori, erano già stati implementati due stagioni fa. Da quel momento ogni eventi Visma consentiva di conquistare punti preziosi da collezionare sia individualmente che per la competizione Pro Team attraverso due checkpoint in cima alle salite. La Vasaloppet era rimasta una delle poche gare a non averne, ma nella prossima stagione non sarà più così.

Il percorso della mitica Vasaloppet è ben noto per essere il più lungo dell’intero tour con i suoi 90 km, ma non ci sono troppe salite difficili lungo la strada da Sälen a Mora. Il checkpoint Climb verrà inserito così in una delle rare salite del tracciato, a soli tre km dopo l’inizio, quindi gli sciatori devono affrontare una salita piuttosto lunga fino al punto più alto di 528 m.a.s.l.

«La prima collina di Vasaloppet non è la più lunga né la più ripida dei Classici sciistici di Visma, ma è un punto di riferimento ben noto per i partecipanti e il fatto che in cima hai ancora 87 km (!) da percorrere. – ha detto su questa novità David Nilsson, CEO di Visma Ski Classics – Siamo sicuri che con questa nuova zona nella quale conquistare punti gli sciatori Pro partiranno ad un ritmo ancora più elevato e aumenterà anche il divertimento. La competizione Climb è diventata ogni anno più importante all’interno delle Pro Team e quest’anno sono sicuro che vedremo più sciatori professionisti sia nel campo maschile che femminile andare al 100% per i punti Climb in quanto non sono solo importanti per la competizione individuale di arrampicata ma anche nella classifica generale per i team professionisti».