MARIT BJØRGEN PREPARA IL RITORNO ALLA VASALOPPET 2021

0
186
Ph. Credit: Børre E. Helgerud

In questi giorni in Norvegia è rimbalzata la notizia che la fondista più vincente di tutti i tempi si stia allenando duramente assieme ai fratelli Aukland per essere pronta in occasione della prossima edizione della Vasa.

Intercettata dall’emittente norvegese NRK (potete trovarla in inglese sul sito ufficiale Visma Ski Classics) Marit Bjørgen, l’ex fondista che detiene il record di medaglie conquistate ai Giochi Olimpici invernali, ha ammesso che si sta allenando duramente assieme ad un gruppo di atleti del Team Ragde Eiedom, in particolare i fratelli Aukland, con l’obiettivo di essere pronta a tornare in pista in occasione della Vasaloppet in programma il prossimo 7 marzo 2021.

«Sono fuori dai giochi ormai da due anni senza alcun obiettivo concreto su cui lavorare. – ha detto la campionessa quarantenne – Nel corso del primo allenamento con gli skiroll sono riuscita a tenere il passo per 30 chilometri e devo ammettere che avere l’opportunità di far parte del miglior team del panorama delle granfondo mi stimola molto. Sono davvero curiosa di imparare qualcosa di nuovo e di avere un obiettivo su cui concentrarmi. Vedremo come andranno gli allenamenti fino alla Vasaloppet».

«Sono convinto che gli allenamenti di Marit andranno bene, – ha detto il manager della squadra Jörgen Aukland – gli allenamenti saranno in quantità minore ma specifici per la Vasa. Sappiamo cosa serve per vincere quella gara».

Anche Therese Johaug si unisce al team

Una notizia che ha fatto passare in secondo piano un’altra importante novità di queste prime fasi di avvicinamento alla prossima stagione: anche Therese Johaug entrerà a far parte del Team Ragde Eiedom.

«Sono concentrata al 100% sulla Coppa del mondo e sulle prossime Olimpiadi invernali. – ha detto sempre a NRK la Johaug – Non so se proverò a misurarmi nel circuito delle granfondo già dal prossimo inverno, ma sarà molto eccitante cercare stimoli in un ambiente diverso».

Quanto tempo passerà prima di vederla impegnata in sfide affascianti come la Marcialonga e la Vasaloppet?