Lisa d’argento, ancora sul podio

0
309

Con una gara davvero autorevole, Vittozzi conquista un bellissimo secondo posto nella Mass Start di Ruhpolding. Vince la francese Simon, che riesce a superare la nostra atleta solo negli ultimi metri

Vabbé, allora le piace Ruhpolding: è una settimana fantastica quella vissuta da Lisa Vittozzi nella cittadina bavarese. L’atleta di Sappada è andata a podio anche oggi, con un meritato secondo posto nella Mass Start in programma a conclusione della quinta tappa di Coppa del Mondo.

Dopo l’oro nella 15 km individuale e il bronzo nella staffetta di ieri, Vittozzi completa il suo podio personale con l’argento nella prova di 12,5 km, superata nel finale dalla sola francese Julia Simon, che, vincitrice in 32’52”0, l’ha preceduta di appena 2”6. Terza piazza per l’altra francese Anais Chevalier-Bouchet, a 6”7, e poi, più staccate, la svedese Linn Persson e la tedesca Vanessa Voigt a completare la Top Five.

Julia Simon ha gettato il cuore oltre l’ostacolo, volendo e dovendo approfittare dell’assenza della svedese Elvira Oeberg, sua diretta rivale del Pettorale Giallo, bloccata perché malata. Nonostante abbia pasticciato un po’ ai poligoni (tre errori), è riuscita comunque ad allungare nella Generale sulla rivale svedese, a sua volta tallonata dalla stessa Lisa che, con il podio di oggi, le si è avvicinata parecchio.

Vittozzi – all’ottavo podio complessivo stagionale, quinto in singolo – ha fornito una prestazione convincente con i primi due giri a tutta e i poligoni immacolati. Durante la terza tornata ha subìto il rientro della francese, con la quale ha proseguito in solitaria. Un errore per entrambe al primo poligono in piedi e poi il forcing della transalpina che, durante il quarto giro, guadagna una manciata di secondi sulla nostra portacolori. Nell’ultima tornata si aggancia anche l’altra francese Chevalier-Bouchet, giusto in tempo per vedere l’allungo di Lisa che tenta il colpo di mano. Ma la Simon riesce a tenere e a superare Vittozzi nella discesa finale.

«Non mi aspettavo il podio, ma dopo l’Individuale mi sentivo molto fiduciosa al poligono», ha raccontato Lisa ai microfoni IBU dopo l’arrivo. «Penso che Lisa sia tornata! Sono davvero contento della mia prestazione di oggi».

Chiusa la trasferta tedesca, la famiglia del biathlon si sposta ora in Italia, per la tappa di Anterselva, in programma dal 19 al 22 gennaio.