LA MARATONA DEL FONDO REGALA LA PRIMA GIOIA D’ORO ALLA FINLANDIA.

0
199

di Gianluca Zanardi

Francesco de Fabiani Photo: Pentaphoto / Giovanni Auletta
Francesco de Fabiani
Photo: Pentaphoto / Giovanni Auletta

La 50 km Mass Start maschile in tecnica classica è una gara di resistenza e grande strategia in cui indicare un favorito è sempre molto difficile. Alcuni atleti ci hanno provato ma sono crollati, altri hanno fatto troppa tattica e non sono riusciti a recuperare. Negli ultimi chilometri rimangono solo in due a giocarsi l’oro, ma la spunta la Finlandia.

Iivo Niskanen vince in 2:08.22 grazie ad uno spunto vincente sul fenomeno russo Aleksandr Bolshunov, 21 anni e 4 medaglie alla sua prima apparizione olimpica, nella gara più iconica dello sci di fondo: la maratona bianca. Dietro di lui il connazionale Andrey Larkov.

Si intuisce che sarà una gara faticosa già da subito visto che i tratti in pianura sono merce rara nel percorso. Gli atleti più esperti capiscono già nei primi minuti che bisogna fare selezione nel gruppo perché portarsi dietro tanti atleti è sempre un rischio. Il primo strappo lo provano i norvegesi con Emil Iversen prima e Martin Sundby poi. Quello decisivo però è quello della medaglia d’oro finlandese che si porta dietro un paio di atleti e pizza la stoccata vincente alla penultima discesa. La tattica di Niskanen è perfetta non solo perché gli regala il metallo più importante, ma anche perché estromette la Norvegia dal podio dello sci di fondo per la prima volta a PyeongChang 2018.

Capitolo Italia. Tre dei nostri ragazzi rimangono con il gruppo di testa fino al decimo chilometro, salvo poi accorgersi di non avere il ritmo per seguire fino al traguardo quelli davanti. Francesco De Fabiani prova a vedere quanta birra ha nelle gambe ma cede di schianto ad è costretto ad abbandonare presto i sogni di medaglia. Gli azzurri chiudono comunque con ottimi piazzamenti: il primo è Giandomenico Salvatori 16° con il tempo di 2:13.45. Tre posizioni più dietro, quindi dentro i migliori venti, c’è Maicol Rastelli, mentre sono 21° e 22° rispettivamente Dietmar Noeckler e Francesco De Fabiani.

Gare maschili di sci di fondo maschile che salutano i Giochi Olimpici Invernali con una sola gioia per l’Italia, l’argento di Federico Pellegrino.

Odine di arrivo 50km mass start TC maschile PyeongChang 2018 (Alpensia):
1 FIN Iivo NISKANEN 2:08:22.1 0.0
2 OAR Alexander BOLSHUNOV 2:08:40.8 +18.7
3 OAR Andrey LARKOV 2:10:59.6 +2:37.5
4 CAN Alex HARVEY 2:11:05.7 +2:43.6
5 NOR Martin Johnsrud SUNDBY 2:11:05.8 +2:43.7
6 NOR Hans Christer HOLUND 2:11:12.2 +2:50.1
7 SWE Daniel RICKARDSSON 2:12:12.5 +3:50.4
8 CZE Martin JAKS 2:12:32.6 +4:10.5
9 SUI Dario COLOGNA 2:12:43.2 +4:21.1
10 NOR Emil IVERSEN 2:12:59.0 +4:36.9

16 ITA Giandomenico SALVADORI 2:13:45.4 +5:23.3
19 ITA Maicol RASTELLI 2:15:10.0 +6:47.9 
21 ITA Dietmar NOECKLER 2:16:29.2 +8:07.1 
22 ITA Francesco DE FABIANI 2:17:14.3 +8:52.2

Photo credit: Pentaphoto /FISI