LA CARICA DEI 100.000 KM PER IL RILANCIO SPORTIVO DELL’ALTO ADIGE

0
187

Obiettivo raggiunto e con margine per l’iniziativa Sporthilfe Heroes Run 2020 che, nella settimana appena conclusa, ha avuto l’obiettivo di raccogliere 100.000 chilometri praticando sport, tramite la app dedicata. Un successo arrivato anche grazie ai tanti atleti che hanno supportato l’iniziativa tra i quali anche la biatleta azzurra Dorothea Wierer.

Dovevano essere 100.000 e alla fine sono stati ben 105.352 i chilometri collezionati dall’iniziativa Sporthilfe Heroes Run 2020, promossa dall’associazione Sporthilfe Alto Adige, che ha chiamato a raccolta gli appassionati di altoatesini per ringraziare tutti coloro che nelle settimane più buie di questa emergenza sanitaria si sono adoperati per la salvaguardia e il bene di ogni cittadino: medici, infermieri, operatori sanitari, farmacisti, ma anche volontari e forze dell’ordine. Il conteggio totale è stato raggiunto grazia a 23.790 chilometri percorsi a piedi (camminando o correndo) e 81.562 in sella (pedalando su strada o in mountain bike).

Tanti atleti in prima linea

Ph Credit: SmileWalkStudio

Nella settimana dal 27 giugno scorso al 5 luglio, questo era il lasso di tempo per registrare i propri chilometri sull’app e partecipare così alla Sporthilfe Heroes Run 2020, hanno risposto presente anche molte personalità del mondo dello sport come Dorothea Wierer (biathlon), Laura Letrari (nuoto), Elena Pirrone (ciclismo), Manfred Mölgg e Christoph Innerhofer (sci alpino), e tanti altri nomi importanti del panorama sportivo dell’Alto Adige. Un contributo che ha permesso di raccogliere fondi per la nuova generazione sportiva altoatesina, con l’augurio che continuino a portare lustro al Paese con i loro successi.

Chi ha fatto più chilometri?

Lo scettro per i maggior numero di chilometri percorsi va a Fabian Rabensteiner che ha coperto ben 809 km in bici, mentre tra i runner Hermann Achmüller ha primeggiato correndo un totale di 355 km. Entrambi si sono aggiudicati un weekend in un Belvita Hotel in Alto Adige. Fabian Rabensteiner ha deciso di mettere all’asta il premio tramite Sporthilfe Alto Adige così da donare il ricavato ai giovani talenti sportivi altoatesini. Nelle categorie collettive dei team è stato il team ciclistico Torpado Südtirol a coprire la distanza maggiore con ben 1.188 km, aggiudicandosi in premio confezioni di birra Forst 00%; nella classifica dedicata alle famiglie il primo premio va a quella di Elena Pirrone che con 1.203 km si aggiudica un set di occhiali di Rudy Project.