I GIOVANI DEL FONDO SULLE PISTE DEI CAMPIONISSIMI

0
162

Il 18-19 gennaio a Lago di Tesero si terrà il 37° Skiri Trophy XCountry. Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi scenderanno in pista per la manifestazione organizzata dal G.S. Castello con un programma da non perdere ricco di iniziative.

L’appuntamento è di quelli ormai consolidati. Lo Skiri Trophy XCountry è un “inno alla gioia” per tutti gli interpreti degli sci stretti che vorranno divertirsi al Centro del Fondo di Lago di Tesero – in Trentino – che solo qualche giorno fa ha ospitato la conclusione del Tour de Ski valido per la Coppa del Mondo. Partner principale dell’evento sarà anche quest’anno Kinder Joy of Moving, presente con uno spazio dedicato dove i ragazzi potranno divertirsi tra una competizione e l’altra. Al villaggio degli stand aziende e le squisite tipicità quali Mila con gli yogurt da bere e il caseificio sociale della Val di Fiemme con gli assaggi dei formaggi locali.

Il programma del weekend

Sabato pomeriggio ad animare la festa ci sarà invece Radio Dolomiti che parlerà dello Skiri Trophy in diretta dallo Stadio del Fondo, e domenica si potrà seguire l’evento grazie alla diretta streaming sulla pagina Facebook. La tecnica classica impegnerà così le categorie Baby e Cuccioli sabato 18 gennaio, prima di assistere alle battaglie sportive degli atleti più esperti dello Skiri Trophy Revival nel pomeriggio. Ragazzi e Allievi si esibiranno nella giornata successiva, non prima di aver assistito alla cerimonia di benvenuto e allo spettacolo di animazione.

Un occasione di beneficienza

Ma il Gruppo Sportivo Castello pensa anche alla beneficenza in ricordo di Elena Bellante, la bambina di 11 anni di Cavalese mancata lo scorso luglio. La sua famiglia sta raccogliendo fondi per devolverli al Centro di Protonterapia di Trento, dove Elena è stata in cura per alcuni mesi, istituendo una borsa di studio che permetterà ai giovani medici di acquisire specifiche competenze nell’ambito della protonterapia in campo pediatrico: «Il nostro desiderio è quello di contribuire concretamente al difficile e faticoso percorso che impegna ogni giorno, ogni minuto, ogni secondo, famiglie, medici e ricercatori». Lo Skiri Trophy parteciperà quindi con un’offerta, derivante da una percentuale delle quote di iscrizione: «È un gesto simbolico che ha un grande valore per il legame affettivo che unisce il comitato ai familiari di Elena. La speranza e la tenacia che muovono la ricerca, hanno il volto di Elena e dei tanti piccoli pazienti oncologici in cura».