DOPO LA COPPA DEL MONDO, LA VAL DI FIEMME È PRONTA ALL’“INVASIONE” PER LO SKIRI TROPHY

0
506

Il Gruppo Sportivo Castello è pronto a fare il pieno di giovani fondisti sul manto innevato del Centro del Fondo di Lago di Tesero che il prossimo weekend – nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 gennaio – ospiterà il 37° Skiri Trophy XCountry.

Promesse dello sci di fondo provenienti dalle nazioni di tutto il mondo sono pronti a schierarsi al via in Val di Fiemme, dopo le ultime imprese degli atleti di Coppa del Mondo, e dai luoghi più disparati, dalle iberiche Spagna e Andorra, alle vicine Slovenia e Bulgaria per non parlare del lontano Brasile e di molti altri ancora, tutti paesi che hanno già aderito alla manifestazione del preparato e longevo comitato trentino.

I percorsi sono stati confermati e sono i medesimi della scorsa annata, pronti ad impegnare le categorie Baby, Cuccioli, Allievi e Ragazzi lungo tracciati ad hoc per tutte le età, consultabili al rinnovato sito web dello Skiri Trophy. I giovanissimi potranno sì divertirsi, ma chi lotterà per le prime posizioni riceverà dei riconoscimenti speciali grazie ad una ricca premiazione che coinvolgerà i primi dieci di ogni categoria, come sempre col contributo e la generosità degli sponsor. Confermato inoltre il premio fair play promosso dal partner Kinder Joy of Moving, anch’esso pronto a celebrare chi si sarà distinto positivamente, fungendo da esempio o d’aiuto, come quando un concorrente si fermò ad aiutarne un altro caduto, compromettendo la propria gara. Non sarà l’unico ‘omaggio’ di Kinder poiché il main partner offrirà anche uno zainetto e una borraccia termica a tutti i vincitori – oltre al fornitissimo pacco gara messo a disposizione dal G.S. Castello a tutti i partecipanti dello Skiri Trophy.

E dopo la sfilata di ex concorrenti tornati a Lago di Tesero in occasione del Tour de Ski, tra i quali Anamarja Lampic, Miha Simenc e i vari azzurri Mikael Abram, Michael Hellweger e Stefan Zelger, a molti sarà venuta la nostalgia di quando sgambettavano felici sulle nevi fiemmesi, tanto da voler ritornare partecipando al prossimo Skiri Trophy Revival.