Dall’Estonia, un anno di successi

0
382

Il Club Tartu Maraton è un’organizzazione sportiva estone che allestisce eventi sportivi di massa nel running, nel ciclismo e nello sci di fondo. Dopo aver pagato come tutti lo scotto del lockdown da Covid, il 2022 ha registrato di nuovo la piena partecipazione ai vari eventi, con addirittura 3500 iscritti in più (nel complessivo delle varie manifestazioni) rispetto agli anni scorsi, tenendo conto che si tratta di un Paese con poco più di un milione e trecentomila abitanti.

A maggio la Tartu Forest Marathon ha visto la partecipazione di 2500 runner a cui se ne sono aggiunti quasi altrettanti che hanno corso la prova in modo virtuale. All’evento era abbinata una raccolta benefica in collaborazione con la Tartu University Hospital Children’s Foundation per le terapie dell’infanzia, che ha fruttato quasi settemila euro.

Poco dopo è stata la volta della Tartu Rattaralli, una granfondo di ciclismo (tre le distanze) che ha portato in strada complessivamente 4609 ciclisti, a cui si sono aggiunti 1100 ciclisti che hanno partecipato alla virtual race. La successiva Tartu MTB Marathon ha messo in sella, tra biker e virtual biker, 5360 rider.

Ottobre è stato dedicato agli eventi di corsa e la Friday Night Run, con quasi 1300 corridori, ha rappresentato un’ottima premessa per la seguente Tartu Linnamaton, dove più di 5600 runner si sono presentati alla partenza.

E veniamo a noi: il prossimo febbraio è in calendario la 49a Tartu Maraton, la maratona di sci di fondo più conosciuta in Estonia, con il maggior numero di partecipanti. L’evento si svolge ogni anno la terza domenica di febbraio e afferisce ai circuiti Worldloppet ed Estoloppet. Due i percorsi a disposizione, in tecnica classica. La gara tradizionale misura 63 km e porta dallo stadio Tehvandi di Otepää al Tartumaa Health Sports Center vicino a Elva. La prova ridotta (31 km), parte da Arula, per concludersi anch’essa a Elva.

«Purtroppo, gli anni del Coronavirus hanno cambiato le abitudini di movimento delle persone. È bello vedere che la situazione si sta lentamente normalizzando», spiega Indrek Kelk, responsabile degli eventi di Tartu Maraton. Il quale sottolinea anche come nel quadro generale il ruolo più importante degli eventi sportivi sia motivare le persone a fare esercizio fisico regolarmente. «Questo è stato dimostrato anche dai nostri sondaggi tra i partecipanti: la registrazione agli eventi sportivi fornisce motivazione per muoversi in modo coerente. Vorremmo cambiare il modo di ragionare: non devi necessariamente ottenere risultati sempre migliori, ma semplicemente andare ad allenarti all’aria aperta e farlo regolarmente».